Archivi tag: terzovalico

Terzo valico, porto di genova e intermodalità

Grande opera inutile, ma per chi? E’ certo che il terzo valico soddisfi gli interessi dei soliti nomi dell’imprenditoria nazionale, ma è anche innegabile che gli interessi in ballo sono tanti, e lo dimostra lo spendersi delle alte sfere dello stato, che cercano di piazzare il prodotto nazionale in giro per il mondo. Venite a investire in Italia: paghe basse, contratti precari, e la costruzione di una rete integrata porti-ferrovie-autostrade in regalo ai grandi gruppi.

Ne abbiamo parlato con compagno e portuale genovese che ci racconta il terzo valico dal punto di vista della movimentazione merci e container

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica qui

abbiamo proseguito la chiacchierata ampliando lo sguardo ai vari porti europei, che competono tra loro per accaparrarsi i flussi di merci e allo stesso tempo corrispondono a diversi punti di entrata dei conteiner per le varie zone dell’europa continentale

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica qui

Il riassetto industriale dell’Italia e dell’Europa ha convertito la produzione di merci in industria della logistica e del trasporto. Le grandi opere ne sono l’asse portante, senza le quali questa trasformazione non sarebbe possibile. La politica serve questi interessi mentre le informative dei servizi segreti indicano le lotte della logistica come il punto su cui centrare l’attenzione

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica qui

Terzo valico, amianto e poltrone

In collegamento con Davide, dal lato genovese del traforo del terzovalico, che ci racconta del ritrovamento -ancora una volta- di amianto nelle terre di scavo e del conseguente blocco dei lavori. Intanto il giro di valzer delle poltrone ha portato a comando del Cociv, la società costruttrice dell’opera, il ben noto Rettighieri, nominato commissario dal prefetto di Roma dopo le inchieste per tangenti che hanno coinvolto il consorzio. Non nuovo a incarichi di questo tipo, prima dell’ultimo incarico presso l’Atac di Roma, Rettighieri si è seduto sulle poltrone dell’Expo di Milano e su quelle di altre tratte Tav compresa quella della Torino-Lyon

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica qui

un anno di lotta contro il terzo valico

Al telefono con noi Davide, impegnato nella lotta contro il terzo valico nella zona di Pontedecimo.
Abbiamo passato in rassegna l’ultimo anno di lotta, descrivendo la situazione cantieri sul lato ligure, dove tutte le opere accessorie sono state cantierizzate, e quella sul lato piemontese, dove non tutti i cantieri sono partiti, grazie anche all’opposizione e alle riconquiste di terreni espropriati da parte del movimento. A chiudere varie considerazioni sull’opposizione agli espropri, che coinvolgerà anche nuove aree in Valsusa, e le ultime notizie su processi a carico degli attivisti notav-terzovalico

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


scarica qui